Il tuo pallido volto

DiMike*01

Il tuo pallido volto

Il tuo pallido volto

C’è il vociare della gente
Che filtra dalle pareti di muriccia
Dell’antico borgo.
Quel calpestio disordinato
Sospeso tra vie inestricabili
E il mare d’agosto.
Mi torni in mente
Quando ancora fanciulli
Correvamo i vicoli
Come labirinti
E le urla di tuo padre
Squarciavano il tempo dell’infanzia.
Ora i ricordi stordiscono
Mentre vesto il mio cuore
Per mascherarne il dolore
C’era il tuo pallido volto
Imprigionato nella sua ingenuità
Quando il mare ti avvolse per sempre. 

Roberto BERNARDINI ( Ha pubblicato con Claudio Prili “ Nun core troppo Roma… La città eterna in prosa e in versi.Le tradizioni, l’ommini, le storie , le leggende e tutto l’amore pe’ Roma- Editore gruppo Albatros Il Filo S.r.l., Roma)

Info sull'autore

Mike*01 administrator

Per pubblicare un commento, devi accedere